FREE FALL JAZZ

Ferdinando Sinibaldi's Articles

Anche Ferdinando Sinibaldi decide di utilizzare la moderna tecnologia per finanziare la pubblicazione del suo nuovo album. Italianissimo. “Sono italiano, non vedo perché doverlo nascondere”, afferma con semplicità e un pizzico d’orgoglio il trombettista di Fulcro (PC) dall’inconfondibile stile ricco di riverberi melodici mediterranei e squisitamente italiani. Tratti ribaditi dal nuovo progetto ‘Reggio-nalia Tantum’, dedicato all’esplorazione di temi, motivi e tradizioni popolari della “sua” Emilia Romagna. Il disco, prima uscita della neonata Catfish Records, prevede brani originali assieme a riletture jazzistiche di classici del liscio e della canzone popolare firmati, fra gli altri, da Aldo Rocchi, Secondo Casadei e Leonildo Marcheselli. Il pezzo forte sarà la versione orchestrale di ‘Crapa Pelada’, celebre successo di Gorni Kramer, con la partecipazione straordinaria dell’Orchestra Sammarchi al gran completo. “Non capisco perché dovrei fingermi americano e suonare le varie ‘Stardust’ o ‘Rocking Chair’. Bellissime canzoni, per carità, ma per noi non significano nè dovrebbero significare niente. Abbiamo un vasto patrimonio musicale di cui non dobbiamo assolutamente vergognarci, anzi. La globalizzazione ci sta distruggendo, forse con la musica possiamo fare qualcosa e invertire la tendenza? Non lo so, ma almeno ci provo.” (Continua a leggere)