FREE FALL JAZZ

Chris Lightcap è contrabbassista e compositore poco conosciuto in Italia, ma a New York è considerato tra gli strumentisti più raffinati, oltre che leader in ascesa.
Bigmouth è un gruppo incantevole, che unisce cinque fuoriclasse della scena odierna, in grado di miscelare post-bop, forma canzone, lirismo senza etichette, repertorio originale che guarda ai temi di Ornette Coleman e Charlie Haden come fonte di ispirazione, rock-cover (Beatles e Lou Reed, tra gli altri). 

Lightcap è nato nel 1971 a Latrobe, Pennsylvania. Dapprima praticante di violino e pianoforte, è passato al basso elettrico e poi al contrabbasso. Ha studiato al Williams College, in particolare composizione e improvvisazione con Milt Hinton, Bill Dixon, Cameron Brown.
Dopo il trasferimento a New York è diventato bassista assai richiesto dai più diversi organici. Ha suonato nella big-band di Cecil Taylor, con Archie Shepp, Sunny Murray, Anthony Braxton.

Dal 2000 suona stabilmente con Regina Carter e collabora con decine di artisti, tra cui Joe Morris, Rob Brown, Mark Turner, Ravi Coltrane.
Comincia a condurre un proprio quartetto e a produrre dischi altrui. Il gruppo si allarga poi a quintetto nel 2010 e prende il nome di Bigmouth. L’album Deluxe è segnalato da tutta la critica internazionale e contiene “Silvertone”, uno dei brani memorabili di questo decennio.
Nel 2011 Chamber Music America commissiona a Lightcap un lavoro originale, New York: Lost and Found.
Nel 2015 esce Epicenter, nuovo luminoso capitolo del percorso di Bigmouth.

Chris Cheek e Tony Malaby sono tra i più versatili sassofonisti del circuito jazzistico, entrambi elementi della Liberation Music Orchestra. Cheek dirige proprie formazioni ed ha suonato nei gruppi di Paul Motian, Kurt Rosenwinkel e nei Bloomdaddies.
Malaby conta una dozzina di album a suo nome e figura in opere di Kris Davis, Paul Motian e nel trio Tamarindo.
Craig Taborn è forse il pianista più completo della sua generazione. Ha suonato a lungo con James Carter, Roscoe Mitchell e Tim Berne. Incide in solo e in trio per la ECM. Gerald Cleaver è batterista protagonista in molti ensemble (Taborn, Matthew Shipp, Joe Morris, William Parker, Roscoe Mitchell) e leader di propri gruppi.

Bigmouth, oltre ad essere una band tra le più seguite a New York City, ha suonato nei maggori festival europei, come Willisau, Saalfelden, North Sea, Lubiana, Maribor, Edimburgo. (Stefano Merighi)

Chris Lightcap, contrabbasso
Chris Cheek, sax tenore
Tony Malaby, sax tenore
Craig Taborn, piano, Fender Rhodes
Gerald Cleaver, batteria

I concerti di Centrodarte17 avranno tre tipologie di prezzo: gli interi restano a 12 euro; i ridotti passano a 5 euro e comprendono tutti gli studenti di qualsiasi scuola o università; infine, solo per gli studenti dell’Università di Padova rimane il biglietto a prezzo speciale a 1 euro.

CENTRO D’ARTE DEGLI STUDENTI DELL’UNIVERSITÀ DI PADOVA via S. Massimo, 37 35128 Padova
tel. 049 8071370 – fax 049 8070068 - [email protected]   www.centrodarte.it

Comments are closed.