FREE FALL JAZZ

Si è parlato per anni di un documentario su Nina Simone. Oggi ‘What Happened, Miss Simone?’ è realtà: diretto dalla premiata Liz Garbus è stato mostrato al pubblico una prima volta all’ultimo festival di Sundance e poi venerdì scorso, in alcuni cinema selezionati e soprattutto su Netflix. Proprio l’innovativo network americano si è preso la briga di produrre e distribuire l’opera, fortemente voluta da Lisa Simone Kelly, figlia di Nina nonché produttrice esecutiva del documentario. ‘What Happened, Miss Simone?’ racconta la storia della cantante e pianista, il suo impegno nel movimento dei diritti civili, la sua musica attraverso una serie di spezzoni dal vivo e interviste, quasi tutte inedite, oltre a interviste e aneddoti raccontati da personalità del mondo dello spettacolo e dalla stessa figlia. Che si dichiara molto contenta del risultato finale, definendolo molto accurato e privo di sgradevoli spettacolarizzazioni e sensazionalismi. Se dovessimo scegliere fra ‘What Happened…’ e ‘Nina’, il film non autorizzato di prossima uscita… beh, non abbiamo visto nessuno dei due. Ma solo il primo, fin dai presupposti, ci assicura un ritratto accurato e verosimile della grande artista. Altri approfondimenti quiNetflix, che ha iniziato a produrre cose estremamente interessanti, documentari come serie tv, sbarcherà in Italia nel mese di ottobre. Un buon motivo per prenderla in considerazione, noi appassionati di jazz, già ce l’abbiamo.

Comments are closed.